Veleno di imenotteri

Veleno di imenotteri
I veleni delle api e delle vespe sono quelli che più frequentemente provocano allergie.
Il veleno scatena una reazione cutanea che in genere si limita all’arrossamento e al gonfiore, con dolore e prurito, nel sito della puntura. Se passa però nel sangue, si manifestano violente reazioni generali: disturbi respiratori, eruzioni cutanee con pomfi pruriginosi, gonfiore del viso e prurito su tutto il corpo. La reazione più pericolosa è lo shock anafilattico, caratterizzato da prurito, formicolio/bruciore dei palmi delle mani e delle piante dei piedi, rapida diminuzione della pressione arteriosa fino alla perdita di coscienza. In questi casi occorre chiamare subito un medico di pronto intervento! Chi ha una reazione allergica già dopo una puntura di questi insetti è particolarmente a rischio di shock anafilattico alla successiva. Queste persone devono portare sempre con sé un kit di primo soccorso (adrenalina predosata).

Consigli pratici per chi è allergico al veleno di api e vespe
• Evitare pic-nic e le vacanze in campeggio all’aperto
• Evitare i bidoni della spazzatura all’aperto e le ciotole degli animali
• Non utilizzare fragranze (profumo, deodorante, acqua di colonia, lozione solare profumata)
• Evitare lo sport all’aperto, in quanto anche il sudore attira