Allergie e Immunoterapia

 
allergia e probiotici

ALLERGIA? CHE COS'È?

L'allergia è un’alterata ed eccessiva reazione del sistema immunitario verso sostanze – gli allergeni – che di per sé sarebbero innocui. La presenza di particolari anticorpi (Immunoglobuline E o IgE) in grado di riconoscere specificamente un allergene e di legarvisi quando lo incontrano è il presupposto per lo sviluppo della reazione allergica.

 
Allergie e Immunoterapia

CHE COSA SONO GLI ALLERGENI

Gli allergeni sono sostanze (generalmente proteine) comunemente presenti nell’ambiente, come pollini, acari della polvere di casa, alimenti, veleni di insetti. Per la maggior parte delle persone, gli allergeni sono innocui e non causano alcun particolare problema (fatta eccezione per il dolore e la reazione locale dopo la puntura di insetti quali api o vespe).

 

GLI ALLERGENI PIÙ DIFFUSI

Gli allergeni sono sostanze (generalmente proteine) comunemente presenti nell’ambiente, come pollini, acari della polvere di casa, alimenti, veleni di insetti. Per la maggior parte delle persone, gli allergeni sono innocui e non causano alcun particolare problema (fatta eccezione per il dolore e la reazione locale dopo la puntura di insetti quali api o vespe).

 
cause allergia

LE CAUSE DELLE ALLERGIE

Nei soggetti allergici, il sistema immunitario considera gli allergeni (che di per sé sarebbero assolutamente innocui) come sostanze pericolose, e quando ne viene a contatto innesca una risposta infiammatoria, con lo scopo di difendere l’organismo.

 
allergia come si diagnostica

COME SI DIAGNOSTICA L'ALLERGIA?

Per la diagnosi di allergia possono essere effettuati vari tipi di test, tuttavia è di fondamentale importanza – ai fini di una diagnosi corretta – che il percorso diagnostico venga stabilito dal medico specialista in allergologia e immunologia clinica, dal pediatra o da altro medico esperto nella diagnosi e nel trattamento delle allergie.

 
possibili trattamenti allergia probiotici

POSSIBILI TRATTAMENTI

Per alleviare i sintomi dell’allergia si ricorre ai cosiddetti farmaci sintomatici, o farmaci di sollievo: tra questi più conosciuti ed utilizzati sono gli antistaminici ed i cortisonici. Questi farmaci non agiscono però sulla causa della malattia allergica, ma solo sui sintomi. Quindi il trattamento dovrà essere ripetuto ciclicamente, poiché ad ogni nuovo incontro con l’allergene, si ripresenterà la reazione allergica.

 
immunoterapia e probiotici

IMMUNOTERAPIA SPECIFICA (ITS)

L’ITS, anche definita immunoterapia allergene-specifica o più semplicemente “vaccino antiallergico”, è l’unico trattamento che può veramente portare alla remissione/guarigione dell’allergia. I farmaci sintomatici (antistaminici e cortisonici, primi fra tutti, per ogni via d’assunzione) agiscono unicamente sui sintomi con un beneficio momentaneo, tanto che il soggetto – al successivo incontro con l’allergene – ripresenterà la medesima sintomatologia e dovrà nuovamente ricorrere alle terapie farmacologiche.

 
probiotici pollinosi

LA POLLINOSI

In generale, il termine pollinosi indica le affezioni di natura allergica che sono causate dai pollini di varie piante e che colpiscono, spesso con ricorrenza stagionale, gli individui allergici. Si calcola che in Italia una parte consistente della popolazione (fino al 25-30%) presenti manifestazioni cliniche di pollinosi.

 
Allergie e Immunoterapia

RINITE ED ASMA: l’importanza di curarle bene

Le allergopatie respiratorie, e l'asma bronchiale in particolare, costituiscono un importante problema sanitario, in tutto il mondo, per l'elevata incidenza, cresciuta negli ultimi decenni, e per gli alti costi sociali. È frequente il riscontro di rinite ed asma insieme nello stesso paziente, ma l'asma può anche costituire l’unica manifestazione clinica. In generale, l’asma bronchiale si osserva nel 30-40% dei casi di pollinosi. Come sottolineato dalle Linee Guida ARIA, è auspicabile che i pazienti con rinite persistente siano attentamente valutati anche per l'asma, e che nei pazienti asmatici sia eseguito il controllo delle vie aeree superiori. Quando rinite ed asma coesistono, è necessaria una strategia terapeutica combinata che consenta il controllo contemporaneo delle due patologie. Se la rinite è trattata in maniera efficace, specialmente per quanto riguarda l’ostruzione nasale, si possono osservare effetti clinici positivi anche sull’asma concomitante.